(TEMPO DI LETTURA 2 MINUTI)

Cosa succede alla polpa del dente quando la carie non viene curata e arriva in profondità?

La Polpa dentaria è la parte viva del dente che contiene una piccola arteria, una piccola vena, un piccolo vaso linfatico ed un nervo.
Quando la carie diventa molto profonda e si avvicina alla polpa, alcuni dei batteri presenti nella carie possono entrare in profondità, nella parte più profonda del dente.
Se la vicinanza tra i batteri e la polpa è minima può accadere che qualcuno di questi batteri possano insinuarsi all’interno.

Quando l’infiammazione dovuta alla carie si trasforma in ascesso?

A quel punto inizia un’infiammazione che può prendere la forma di un ascesso.
Come spiego ai miei pazienti in Clinica del Sorriso, il tuo dentista a Padova per la cura della pulpite, l’infiammazione della polpa prende il nome di pulpite, si presenta in diverse modalita:

  • Quando l’infiammazione procede molto lentamente e prende un andamento cronico, il dente ha dei disturbi sfumati, ha dei fastidi, è irritabile, delle volte ha dei piccoli dolori, bastano una semplice compressa di analgesico e sparice il dolore.

Il dente un po’ alla volta perde la sua vitalità ma senza dare grandi disturbi

  • In altri quando l’infiammazione diventa acuta, si tratta di pulpite in questo caso il dolore è violentissimo, così violento che il paziente nel giro di poche ore ha la necessità di rivolgersi al dentista per risolvere il suo problema.

Menu