Informazioni

Cosa accade quando l’impianto dentale non attecchisce?

Se l’impianto non si integra alla struttura ossea cosa accade?

Dopo l’applicazione di un impianto, solitamente, è consigliato tenere la zona scaricata dalla masticazione, ossia non masticarci sopra.
Talvolta accade che, tra l’8° e il 30° giorno, la zona risulti dolente e quindi bisogna che il dentista vada subito a verificare perchè, in alcune situazioni, l’impianto non attecchisce, non si integra ed in questo caso è necessario rimuoverlo.

Quando si rimuove l’impianto è molto semplice effettuare l’intervento:
– Viene messa qualche goccia di anestetico
– Si rimuove con un movimento molto semplice l’impianto
– Se ci sono le condizioni (ossia non sono presenti infezioni in atto) è possibile istantaneamente applicarne uno nuovo
La sede è già pronta e quindi si tratta di un intervento brevissimo, molto più breve del primo, e consente di recuperare il sito.
Dopo l’applicazione dell’impianto è cosigliabile lasciarlo riposare tra i 90 e 150 giorni.
In questo periodo di tempo, l’osso ha modo di crescere bene attorno all’impianto e fare in modo che quest’ultimo si integri perfettamente con la struttura ossea.
Una volta che questo fenomeno biologico è accaduto si può applicare il dente mancante sull’impianto.
Questo avviene perchè l’impianto  è cavo internamente ed è presente un filetto dove si può avvitare un moncone o un dente.

Post correlati

No results found

Menu