Informazioni

Approfondimento sulla correlazione tra carie e stress

Approfondiamo l’argomento su come lo stress possa influire sulle carie

Pare strano che l’evoluzione, in mezzo miliardo di anni,  abbia semplicemente prodotto un organo costituito da tre tessuti differenti, che sono smalto dentina e la polpa. Infatti, la cosa strana, è stata scoperta di recente con questo flusso di liquido dentinale, che passa dall’interno del nostro corpo e si propaga all’esterno del dente attraverso i vari strati.

Non ci deve soprendere che ci sia un organo di regolazione molto fine nella distribuzione di questo liquido dall’interno all’esterno.

Ha senso quindi che:

– Ci sia un ormone che lo regola

– Ci sia un organo che produce un fattore di rilascio

– Ci sia un organo, l’ipotalamo, che coordina correttamente la quantità di ormone da produrre e quindi, quanto liquido deve passare attraverso il dente per mantenerlo sano.

È stato messo in luce come una situazione di stress psicologico, possa bloccare questo asse perfetto che l’evoluzione ha sviluppato in un arco di tempo lunghissimo e che, quindi, ponga le condizioni che il dente si ammali.

Potremmo fare molti tipi di considerazione ma la cosa importante per tutti è considerare, quando una persona sta bene per un lungo periodo di tempo, improvvisamente la situazione cambi, Ci deve essere una motivazione che è lontana dalla bocca.

Quindi il dentista in questo senso può aiutare molto, trasformando il sintomo della carie in un’ipotesi di lavoro che si sposta dall’ambito della bocca all’ambito dello stress della persona.

Post correlati

No results found

Menu