(TEMPO DI LETTURA 1 MINUTO)

Quali terapie esistono per trattare la carie?

La carie tipicamente quando colpisce un dente ne indebolisce la struttura.

Bisogna che il dentista riesca a rimuovere tutta la parte debole del dente, sostituirla con qualcosa che abbia forma colore e funzione della parte rimossa.

Ci sono diverse tecniche, la più comune è quella chiamata otturazione e consiste nella rimozione della parte malata del dente.

Una volta avvenuta la rimozione il dente viene preparato con delle sostanze che permettono alla otturazione di aderire al dente.

L’otturazione è composta da una parte di polvere di Silicio, questi materiali sono più o meno ricchi di resina e di Silicio.

Inoltre sono colorati e hanno delle trasparenze estremamente mimetiche quindi sapendo maneggiare bene questi materiali.

Si possono ottenere splendide ricostruzioni che imitano perfettamente forma e colore del dente, soprattutto nelle zone estetiche anteriori.

Quindi certe carie, anche molto grandi possono essere curate con risultati straordinari.

Nelle zone posteriori possiamo fare anche delle ricostruzioni molto ampie, in alcune situazioni consideriamo che il dente risulta indebolito quando è stata rimossa molta carie.

In questi casi è consigliabile sostituire la parte rimossa con un unico blocchetto che si chiama intarsio, esiste in diverse forme, piccole, medi e grandi dimensioni.

Il vantaggio di questo tipo di terapia è quello di sostituire la parte mancante con un unico blocchetto che viene incollato alla parte residua del dente e ne imita forma colore e funzione e ha una durata superiore dell’otturazione.

Solo in situazioni particolari si deve ricorrere alla completa sostituzione della struttura con una corona o capsula, andando a sostituire la parte masticante del dente con una parte artificiale.

Il tuo dentista a Padova per la cura della carie.

Menu