(TEMPO DI LETTURA 2 MINUTI E 30)

ALITOSI

L’alitosi, o più comunemente definita “alito cattivo” o “alito pesante”, è quella situazione in cui l’alito è contraddistinto da un odore sgradevole e nella maggior parte dei casi persistente.

E’ un disturbo che può colpire soggetti di qualsiasi sesso ed età, anche se statisticamente si manifesta principalmente con l’avanzare dell’età.

E’ un problema molto comune e può essere causato da molteplici fattori, il più diffuso è sicuramente l’insufficienza nell’applicare delle corrette manovre d’igiene orale domiciliare e nell’utilizzo quotidiano e costante dei presidi corretti.

L’alitosi può essere diagnosticata ed efficacemente trattata attraverso l’attuazione di semplici misure: un’accurata e quotidiana igiene orale domiciliare ed una periodica igiene orale professionale (detartrasi).

Ma non è così semplice e scontato, le possibili cause dell’alito pesante sono molteplici e di varia natura, non sempre ha origine direttamente in bocca; possono essere diverse le malattie correlate e scatenanti tale problema,alcune di queste sono malattie respiratorie:

tonsilliti,bronchiti e sinusiti, malattie digestive, reflusso gastroesofageo, malattie sistemiche come diabete, disfunzioni epatiche, ipertensione).

Da non sottovalutare sono le malattie genetiche(Sindrome di Sjogren, l’aplasia delle ghiandole lacrimali e salivari…) Radioterapia e Chemioterapia.

Tutte patologie, genetiche e non, hanno un effetto collaterale che le accomuna e che è causa principale dell’alitosi : Xerostomia ovvero la  secchezza della fauci.

Infatti in presenza di malattie genetiche o di trattamenti tumorali attraverso radio e chemio si consiglia spesso l’utilizzo di sostitutori salivari che si possono trovare nelle farmacie.

Spesso anche l’alimentazione fa la sua parte, l’assunzione di cibi come latticini e derivati, cipolle, zucchero, caffè e  farmaci possono peggiorare l’alitosi.

Esistono poi tutta una serie di concause che aggravano il problema: fumo, alcool, stress, carie non individuate, residui di cibo, scarsa salivazione, infezioni orali (mughetto) e la respirazione attraverso la bocca.

In genere quando l’alitosi è causata dall’assunzione di alcuni alimenti, si può parlare di ALITOSI TEMPORANEA poiché nel momento in cui se ne sospende l’assunzione viene meno anche lo sgradevole sintomo.

Cure e rimedi:

Il consiglio più scontato ma spesso più efficace, che diamo in Clinica del Sorriso, il tuo dentista a Padova, è di intensificare e migliorare l’igiene orale  domiciliare quotidiana attraverso l’utilizzo di presidi corretti (spazzolino, filo , scovolino e collutorio) attuando una corretta igiene della lingua ed utilizzando dentifrici e collutori specifici contenenti principi attivi antibatterici:

fluoro, zinco e clorexidina.

Tra i rimedi più utili per combattere l’alitosi:

  • Eliminare le abitudini viziate (fumo, alcool…)
  • Seguire un’alimentazione sana e bilanciata evitando alimento che potrebbero irritare l’apparato digerente
  • Ridurre l’assunzione di zuccheri
  • Ridurre il consumo di caffè che aumenta l’acidità del Ph salivare
  • Bere molta acqua per mantenere idratato il cavo orale
  • Provvedere ai controlli e all’igiene periodica

L’alitosi si può anche prevenire:

  • Lava i denti 4 volte al giorno assicurandoti di spazzolare bene accompagnando lo spazzolino dalla gengiva verso il dente senza tralasciare i solchi (zona masticante)
  • Spazzolare bene la lingua
  • Utilizzare sempre filo e scovolino
  • Prediligere frutta e verdura limitando il consumo di carboidrati, latticini e carne
  • Eliminare i cibi speziati e i condimenti
  • Idratarsi spesso
  • Utilizzare dentifrici e colluttori indicati almeno per un minuto e solo dopo aver spazzolato bene i denti ed utilizzato filo e scovolino
  • Se si possiede protesi mobile, rimuovere e pulire dopo ogni pasto
  • Sottoporsi ai controlli e all’igiene orale professionale periodica con scadenza accordata con il tuo igienista/dentista
Menu