Anestesia Computerizzata

Anestesia computerizzata (Wand – STA – single tooth Anesthesia)

Uno dei principali timori che hai nel momento in cui devi recarti dal dentista è quello relativo all’anestesia locale che deve essere effettuata. Oggi fortunatamente la tecnologia ci viene in aiuto con un nuovo sistema, ossia l’anestesia computerizzata. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

In cosa consiste l’anestesia computerizzata

Per evitare il fastidio derivante dalla classica puntura per effettuare l’anestesia dentale, oggi presso Clinica del Sorriso Dottor Beretta a Padova, puoi contare su un nuovo metodo: l’anestesia computerizzata.

La nostra Clinica è infatti in possesso dello STA System “The Wand” un particolare macchinario che riesce a erogare localmente l’anestetico al paziente, ma riuscendo a mantenersi al di sotto della soglia del dolore dello stesso.

Volendo sintetizzare il concetto, possiamo considerare questo dispositivo innovativo, sia dal punto di vista economico che funzionale, n quanto si basa su una nuova strategia per anestetizzare il paziente.

Le iniezioni sono infatti effettuate in modo guidato dal computer in modo da garantire un maggior comfort alle persone.

Dal punto di vista pratico, questo sistema si basa sull’utilizzo di un manipolo monouso, che ricorda nella forma una comune bacchetta, che riesce non solo a tenere sotto controllo la quantità di anestetico somministrata al paziente, ma anche che il dolore si mantenga al di sotto di una soglia prestabilita.

Rispetto alle tradizionali tecniche, quindi, l’anestesia computerizzata è in grado di rendere appena percepibile, il momento più sgradevole dell’anestesia locale.

Differenze rispetto alle tradizionali tecniche

Per diversi anni le anestesie primarie effettuate dai dentisti erano le infiltrative e le tronculari, mentre quelle intraligamentose erano prettamente effettuate come anestesie secondarie.

Oggi, invece, grazie all’utilizzo dello STA System “The Wand” possiamo considerare l’intraligamentosa come l’anestesia primaria da effettuare al paziente, intendendo questo tipo di anestesia quella relativa al singolo dente.

Quali sono i vantaggi che si ottengono dall’uso di questa tecnica?

Come abbiamo accennato in precedenza, il comfort per il paziente è il principale vantaggio che si ottiene dall’utilizzo dell’anestesia computerizzata.

Grazie al fatto che è possibile somministrare l’anestetico sul singolo dente, si riesce anche ad evitare quella fastidiosa sensazione di formicolio e di paralisi, tipica delle anestesie che vengono effettuate sulle intere arcate dentali quando si deve intervenire sui denti posteriori.

Oltre a ciò bisogna poi anche considerare il fatto che si raggiunge una maggiore efficienza della pratica poiché l’anestesia ha un’insorgenza più rapida, si utilizza una minore quantità di anestetico e si possono anche effettuare delle operazioni bilaterali.

Una cosa che rende del tutto innovativo il sistema “The Wand” è che permette di evitare l’esecuzione di un piccolo forellino nella gengiva. Con la tecnica intraligamentosa si può raggiungere direttamente l’alveolo senza effettuare fori riuscendo ad ottenere tutti i vantaggi appena indicati.

Compila il Modulo

Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:

[/vc_column]
Servizi
Le Cure
[/vc_column_inner][/vc_row_inner][/vc_column][/vc_row]
Menu